Terrorismo nello Sri Lanka: complessità geopolitiche

22 Aprile 2019 Lucia Scozzoli 0

Alcune teorie della cospirazione incendiarono le tensioni latenti tra le varie comunità, provocando attacchi contro diverse moschee, linciaggi, e scontri a viso aperto tra gruppi di musulmani e gruppi di buddisti, causando la morte di decine di persone. Il governo bloccò allora l’accesso ai social media per impedire il propagarsi di queste fake news pericolosissime ed è per questo che nelle ultime ore la decisione è stata replicata: non è il caso di fare detonare conflitti attraverso i social network, dopo gli ultimi fatti sanguinosi di Pasqua.

Sarah oltre le strumentalizzazioni: un focus sull’Occidente

8 Aprile 2019 Giovanni Marcotullio 0

«La Chiesa è la custode della civiltà. Ora, io sono persuaso che la civiltà occidentale viva una crisi mortale. Essa è giunta a sfiorare i limiti dell’odio autodistruttivo. Come all’epoca della caduta di Roma, le élite non si preoccupano che di aumentare il lusso della loro vita quotidiana, e i popoli sono anestetizzati da divertimenti sempre più volgari. Come vescovo, mi faccio dovere di avvertire l’Occidente! I barbari sono ormai all’interno della città. I barbari sono tutti quelli che odiano la natura umana, tutti quelli che irridono il senso del sacro, tutti quelli che disprezzano la vita. […] I musulmani disprezzano l’Occidente ateo. Essi si rifugiano nell’islamismo per il rifiuto della società di consumo che viene proposta loro come religione». Parole del cardinal Sarah che, fra molte altre, rendono il suo pensiero non assimilabile alle distorsioni xenofobe che in queste settimane stanno tentando di impossessarsene.