Oggi è nata la Figlia di Sion: לְשָׁנָה טוֹבָה תֵּחָתֵמוּ וְתִכָּתֵבוּ

Guido Reni, La nascita della Vergine, Palazzo del Quirinale, Roma

San Giovanni Damasceno scriveva di questo giorno:

Venite tutti con letizia a celebrare la nascita della Letizia del mondo intero. Oggi è il cielo creato, oggi è l’inizio della salvezza.

Scriveva Ratzinger:

L’anima di Maria è stato lo spazio in base al quale Dio ha potuto guadagnare l’accesso all’umano.

Provvidenza vuole che tale festa quasi coincida con il Capodanno Ebraico di quest’anno che inizia in “vespero” il 9 settembre 2018.

Questa dimensione indica il piano di Dio. Egli non riforma ma rinnova, cioè fa nuove tutte le cose:

Ecco, faccio una cosa nuova:
proprio ora germoglia, non ve ne accorgete?

Is. 43,19

Sapientemente Mel Gibson inserisce questa pericope profetica nella bocca di Cristo quando incontra Sua Madre lungo la via del Calvario.

Il piano del Rinnovamento che parte da Dio è misterico e nascosto, ma non perché esso sia per pochi eletti, poiché in misura sapiente è per tutti, ma piuttosto perché tale principio si rivela solo nell’umiltà e non nel chiasso, nell’arte della fedeltà. Che anzitutto è arte; è tale perché parte da Dio. Dio che Ama, Dio che è fedele, Dio che getta il seme, Dio che suona, anzi che è suono oltre il suono che tutto sostiene nella Sua Parola.

I Cieli narrano la Gloria di Dio
e l’opera delle Sue mani annunzia il firmamento

Ps. 19,1

Essa è dunque una Parola, un seme ed un suono che ha accenti di silenzio e solennità, di ferialità “sinagogale”, di voce, di respiro, di ritmo familiare, ed accenti di solennità come il corno dell’adunanza del Tempio di Gerusalemme, lo Shofar.

Tutto verso il compimento, verso il grande respiro, verso il grande suono, verso l’Amore degli amori.

Dunque questa Nascita, quella di Maria è pensata per la Nascita del Verbo nel tempo ed è fatto e figura.

Fatto che apre la storia e la rende feconda ed è figura di ogni singola nascita nel mondo. Anche ogni singola nascita di donna e di uomo porta, mistericamente in sé, questa spinta di fedeltà, di arte e di suono che apre alla Nascita del Verbo nel cuore degli uomini.

Con la Nascita di Maria l’Incarnazione è sapientemente avviata.

Su Facebook dicono:

Be the first to comment

Di’ cosa ne pensi